You need Flash player 8+ and JavaScript enabled to view this video.

Pont d'Ael

Un patrimonio nascosto nella bassa Valle di Cogne, in corrispondenza della forra sul torrente Grand Eyvia. Qui si trova un monumentale esempio di architettura di epoca romana: l'acquedotto di Pont d'Ael. Una grandiosa opera muraria costruita nell'anno 3 a. C., tuttora perfettamente conservata e visitabile. Dal punto di vista naturalistico la zona, in virtù del clima arido, offre un'interessante varietà di flora e fauna, in particolare rare specie floristiche di origine steppica e mediterranea e ben 11 specie diverse di rare Orchidee e 96 specie di farfalle che animano il paesaggio. Si possono anche ammirare l'Aquila reale e il Falco pellegrino, che trovano in questo sito l'ambiente ideale per nidificare.

Naviga nel sito e scopri di più sulle riserve naturali e i parchi della Valle d'Aosta: su Vivavda troverai le descrizioni dettagliate per ogni area naturalistica, i sentieri suggeriti, le attività e le strutture ecosostenibili che aderiscono al progetto. 

Segui Vivavda anche su Facebook e su Youtube

Cosa fare

  • Trekking

    Oltrepassato il ponte della frazione è possibile prendere il sentiero con segnavia 2A, semplice e piacevole, si sviluppa prevalentemente a mezza costa e conduce alla frazione Camagne.
    Il dettaglio nella sezione SENTIERI.

Scoprire l'area

Per godere al massimo della vegetazione e del volo delle farfalle nell'area del Pont d'Ael, il periodo migliore è la tarda primavera - inizio estate (maggio - giugno). Mentre in autunno sono i colori dei boschi che meritano una visita.
Nel parcheggio è possibile accedere al punto informazioni, sempre aperto, dove una piccola mostra illustra la storia del sito. Attraversando la frazione, indicazioni segnaletiche portano all'acquedotto romano, poco distante.
Tutta la zona del Pont d'Ael è facilmente visitabile da famiglie con bambini e si presta particolarmente a escursioni didattiche.
Essendo un luogo molto raccolto, si raccomandano brevi visite guidate a piccoli gruppi. E nel periodo di massima fioritura occorre una particolare attenzione e rispetto per la flora e la fauna del luogo, soprattutto per le farfalle.


Norme comportamentali

Ricorda che puoi contribuire a conservare questi luoghi seguendo pochi semplici accorgimenti:

visita l’area del Pont d'Ael a piedi, non utilizzare i mezzi a motore, le mountain-bikes e gli animali da sella, verifica se sono disponibili percorsi autorizzati, esterni all’area, avendo cura di rispettare chi cammina;

rimani sui sentieri segnalati, il calpestio rovina la fragile cotica erbosa e il substrato del bosco;

osserva da lontano gli animali selvatici, non catturarli, non disturbarli, non dar loro del cibo e non fotografare i nidi occupati;

tieni il tuo cane al guinzaglio e sempre sui sentieri segnalati;

non raccogliere minerali e fiori;

non accendere fuochi;

porta i tuoi rifiuti , dove è attivo il servizio di raccolta.

Come arrivare

In auto

La località di Pont d'Ael si raggiunge facilmente imboccando dalla strada statale 26, all'altezza di Aymavilles, la strada regionale n. 47 per Cogne: l'abitato si trova sulla destra salendo e presenta un ampio piazzale per parcheggiare le vetture e mezzi anche più grandi (autobus).

In autobus

La linea Aosta-Cogne effettua 7 corse al giorno con una fermata a Pont d'Ael.

Codifica dell'accessibilità del sito

VIVA ha scelto di fornire a chiunque – giovane, adulto, anziano o diversamente abile – tutte le informazioni sui siti in modo da rendere autonomo il visitatore nella loro fruizione.
È stata quindi definita una “Codifica dell'accessibilità”.


Pont d'Ael

Informazioni per raggiungere la località 2
Accessibilità dalle arterie principali 2
Parcheggi per disabili 2
Servizi igienici accessibili 1
Pannelli divulgativi 1
Pendenze (max 8%) 0
Larghezza percorso (min 90 cm) 0
Fondo stradale 0
Zone di sosta ogni 10 m circa 0
Percorso messo in sicurezza 1
Manutenzione periodica 1

INDICAZIONI GENERALI VALORI (0 ÷ 3):
0 significa ASSENZA del parametro indicato
3 significa PRESENZA del parametro indicato, che si ritrova in condizioni ottimali
1 – 2 sono VALORI INTERMEDI: in linea generale indicano la presenza del parametro che si ritiene però suscettibile di miglioramento (1 è sufficiente, 2 vicino all’optimum)

Sentieri

Vedi sentieri :

VIVA suggerisce:

Percorso breve

Pont d'Ael

Il sentiero di visita all’area del Pont d'Ael è semplice e piacevole; si sviluppa prevalentemente a mezza costa e conduce alla frazione Camagne, situata appena al di fuori del confine settentrionale del SIC.

  • Dislivello: 89 m circa
  • Tempo di percorrenza: 45 min
  • Segnavia: 2A

Cosa vedere:

    • acquedotto romano
    • orchidee
    • farfalle

Periodo di fruizione:

per vedere farfalle e fioriture:maggio giugno; itinerario comunque percorribile in primavera, estate e autunno.

Per il video 3D del sentiero "Pont d'Ael" visita il canale Youtube di Vivavda

Sentieri facili: percorsi che non presentano particolari difficoltà tecniche e dislivelli impegnativi. Possono essere affrontati interamente o per piccoli tratti, permettendo in entrambi i casi di entrare a contatto con la natura incontaminata scoprendone i ritmi, gli equilibri…

Sentieri medi: percorsi che possono essere affrontati in giornata, molto variabili quanto a dislivelli e difficoltà tecniche, permettono di raggiungere mete naturalistiche di grande effetto.

Sentieri lunghi: escursioni di più giorni che prevedono lungo il percorso la presenza di punti tappa e ristoro.

cartina Pont d'Ael

SIC SIC IT1205030

Comune: Aymavilles

Superficie: 183,2 ha

Altitudine: 700 ÷ 1.550 m s.l.m.

Stazione forestale competente:
Aymavilles