You need Flash player 8+ and JavaScript enabled to view this video.

Passo, trotto, galoppo...

Un lungo tragitto in sella consigliato da Viva Valle d'Aosta unica per Natura, che dal fondovalle porta ai pascoli alti del Vallone di Clavalitè, attraversando antichi mayen. 

Visita il sito e scopri di più sulle riserve naturali e i parchi della Valle d'Aosta: su Vivavda troverai le descrizioni dettagliate per ogni area naturalistica, i sentieri suggeriti, le attività e le strutture ecosostenibili che aderiscono al progetto. 

Segui Vivavda anche su Facebook e su Youtube.

Download

  • Dove:

    Alto Vallone di Clavalité – Zona di protezione speciale Mont Avic e Mont Emilius

  • Durata attività e periodo consigliato:

    1 giorno
    Luglio - agosto - fino a metà settembre

  • N. di partecipanti e fascia d'età:

    Min. 2 Max 5
    Adulti

  • Preparazione fisica e attrezzatura:

    Si richiede a tutti i partecipanti un allenamento sportivo medio e un vestiario idoneo: sportivo e comodo o pantaloni da equitazione, scarponcini, uno zainetto.
    A parte il vestiario, tutto il necessario viene fornito dal maneggio di appoggio.
    Si richiedono conoscenze di base di monta inglese/americana.

  • Professionalità coinvolte:

    Accompagnatore di turismo equestre e guida naturalistica escursionistica.

Programma

La gita a cavallo permette di vivere la natura da una prospettiva diversa. Il rapporto con l’animale rende l’esperienza più emozionante. L’itinerario, tutto su strada poderale sterrata, percorre nella sua totalità il Vallone di Clavalité, (1.500 m di dislivello) di particolare conformazione geomorfologica con la presenza unicamente di baite e stalle per il ricovero delle mucche. Durante la salita si attraversano vecchi mayen ormai quasi in disuso ma dove si avverte ancora la traccia delle antiche attività agropastorali, e fasce di bosco di pino uncinato. Allo scollinamento di Clavalité si potrà ammirare l'incantevole vista sul pianoro omonimo. Bello scorcio panoramico sulla Punta Tersiva. Buone possibilità di avvistare fauna selvatica dell’orizzonte alpino (marmotte, camosci, stambecchi, aquile). Ambienti e flora tipici degli orizzonti montano, subalpino e alpino. Possibilità, a seconda del periodo, di visitare l’alpeggio di Grand’Arp. La salita al bivacco Rotary - Borroz non presenta particolari difficoltà tecniche, ma dura almeno 4 ore.

Richiesta la conoscenza base di monta inglese-americana e un allenamento sportivo medio.

Informazioni


Sirdar Montagne et Aventure
Via Cesare Ollietti 42, 11015 La Salle (AO)
tel. +39 366 2829117
info@sirdar-montagne.com
helene@sirdar-montagne.com
www.sirdar-montagne.com

Costi

Costo totale 185 euro a persona compresivo di pranzo al sacco da consumare al bivacco Rotary - Borroz e, al rientro, spuntino in agriturismo con prodotti locali.

Tempi e modalità di prenotazione

Almeno cinque giorni prima presso l'associazione di riferimento.

Comune:

Altitudine:

Durata:

1 giorno

Periodo:

Luglio - agosto - fino a metà settembre

Attività:

Equitazione