You need Flash player 8+ and JavaScript enabled to view this video.

Ambienti d'alta quota
della Vallée de l'Alleigne

La Vallée de l'Alleigne è un ampio vallone solitario e selvaggio della Valle di Champorcher, con ambienti tipicamente alpini e subalpini, che nella stagione estiva si animano con le attività pastorali e agricole di un tempo. Ricco di varietà floristiche e faunistiche questo sito rientra nella vasta Zona di Protezione Speciale denominata “Mont Avic e Mont Emilius”.
Grazie al particolare clima, all'ampio sviluppo altitudinale, alla complessa e varia conformazione rocciosa e all'elevata ricchezza di vegetazione, il Vallone della Legna presenta un elevato livello di biodiversità. Abbondanti le foreste alpine di Pino uncinato, di Larice e Pino cembro; nella bella stagione i colori di numerose specie floristiche ricoprono il Vallone: Arenaria biflora, Minuartia rupestris, , Cerastium cerastioides, Silene acaulis, Saxifraga purpurea, Viola calcarata, Gentiana kochiana, Campanula excisa ed Achillea erba-rotta.
Possibili incontri con camosci, stambecchi, caprioli, lepri alpine, marmotte, oltre ad avvistamenti della maestosa Aquila reale in sorvolo sul vallone.

Naviga nel sito e scopri di più sulle riserve naturali e i parchi della Valle d'Aosta: su Vivavda troverai le descrizioni dettagliate per ogni area naturalistica, i sentieri suggeriti, le attività e le strutture ecosostenibili che aderiscono al progetto. 

Segui Vivavda anche su Facebook e su Youtube


Cosa fare

  • Trekking

    Tutti gli itinerari sono descritti nella sezione SENTIERI.

  • Racchette da neve

    Si segnala un bel percorso da effettuare con le ciaspole, di lunghezza di poco superiore ai 2,5 Km, seguendo il sentiero che collega la frazione di Outre-l'Éve (1.230 m.) al ponte di Sant'Antonio (1.820 m.). Si raccomanda di partire solo dopo aver consultato i bollettini nivo - meteorologici regionali.

Scoprire l'area

Dalla tarda primavera a fine estate, nella Vallée de l'Alleigne esplodono le fioriture e il paesaggio è nel suo massimo splendore. La visita del sito, in virtù della sua notevole estensione, può essere rivolta tanto agli escursionisti esperti quanto alle scolaresche e alle famiglie. Per questi ultimi si consiglia come meta il pianoro di Sant'Antonio, un suggestivo luogo nel fondovalle, lungo le sponde del Torrente della Legna, nel “cuore” dell'omonimo Vallone. Per tutti vale la raccomandazione di una visita consapevole, all'insegna del rispetto verso l'ambiente che ci accoglie.


Norme comportamentali

Ricorda, comunque, che puoi contribuire a conservare questi luoghi seguendo pochi semplici accorgimenti:

visita la zona della Vallée de l'Alleigne a piedi, con gli sci o con le racchette da neve, se possibile, non utilizzare i mezzi a motore, le imbarcazioni, i deltaplani, i parapendii o simili; per le mountain-bikes e gli animali da sella verifica se sono disponibili percorsi autorizzati avendo cura di rispettare chi cammina;

rimani sui sentieri segnalati, il calpestio rovina la fragile cotica erbosa e il substrato del bosco, in inverno, segui i percorsi consigliati per non disturbare gli animali che lottano contro il gelo e la fame;

osserva da lontano gli animali selvatici, non catturarli, non disturbarli, non dar loro del cibo e non fotografare i nidi occupati;

tieni il tuo cane al guinzaglio e sempre sui sentieri segnalati;

non raccogliere minerali e fiori;

non accendere fuochi;

porta i tuoi rifiuti a valle, dove è attivo il servizio di raccolta;

il campeggio è consentito solo per un bivacco notturno sopra i 2.500 metri, avendo cura di non lavare le stoviglie nelle acque di sorgente e negli specchi d’acqua ferma; i camper e le roulotte possono sostare nelle aree autorizzate, se disponibili.

Come arrivare

Vallée de l'Alleigne: in auto

Usciti al casello autostradale di Pont-Saint-Martin, si svolta a sinistra seguendo le indicazioni per Aosta. Si superano i comuni di Donnas e di Bard fino a incrociare una rotonda, in cui si svolta a sinistra in direzione della valle di Champorcher. Oltrepassati i comuni di Hône e di Pontboset, si prosegue lungo la valle per circa 10 km fino all'altezza della frazione Mellier, dove è presente un parcheggio idoneo anche alla sosta di pullman. Dal parcheggio di Mellier si può iniziare la passeggiata verso l'area di interesse. Un modo per avvicinarsi ancora di più al sito è arrivare in auto fino alla frazione di Outre-l'Ève, svoltando a sinistra sulle strada regionale all'altezza delle indicazioni per Verannaz - Outre-l'Ève.

In treno

La stazione ferroviaria più vicina si trova a Pont-Saint-Martin.

In autobus

Dalla stazione ferroviaria di Pont-Saint-Martin una linea urbana permette di arrivare nel comune di Hône (14 corse giornaliere), e da qui un servizio di pullman di linea (circa 6 corse giornaliere) raggiunge il capoluogo di Champorcher.

Codifica dell'accessibilità del sito

VIVA ha scelto di fornire a chiunque – giovane, adulto, anziano o diversamente abile – tutte le informazioni sui siti in modo da rendere autonomo il visitatore nella loro fruizione.
È stata quindi definita una “Codifica dell'accessibilità”.


Ambienti d'alta quota del Vallone della Legna

Informazioni per raggiungere la località 1
Accessibilità dalle arterie principali 2
Parcheggi per disabili 0
Servizi igienici accessibili 0
Pannelli divulgativi 0
Pendenze (max 8%) 0
Larghezza percorso (min 90cm) 0
Fondo stradale 0
Zone di sosta ogni 10 m circa 0
Percorso messo in sicurezza 2
Manutenzione periodica 2

INDICAZIONI GENERALI VALORI (0 ÷ 3):
0 significa ASSENZA del parametro indicato
3 significa PRESENZA del parametro indicato, che si ritrova in condizioni ottimali
1 – 2 sono VALORI INTERMEDI: in linea generale indicano la presenza del parametro che si ritiene però suscettibile di miglioramento (1 è sufficiente, 2 vicino all’optimum)

Sentieri

Vedi sentieri :

VIVA suggerisce:

Percorso medio

Lac de Chilet

Sentiero piacevole all'interno della Vallée de l'Alleigne (Mont Avic e Mont Emilius), molto affascinante e poco frequentato che conduce al lago Chilet e al Col de Santanel, colle che mette in comunicazione la Valle di Champorcher con la Val Soana

  • Dislivello: 1.233 m
  • Tempo di percorrenza: 3 h
  • Segnavia: 3C, 4, 4F, 4E, AV2

Cosa vedere:

    • panorama su Monte Rosa
    • flora molto varia e interessante. presenza di alcune specie rare. Bosco di conifere
    • flora molto varia e interessante. presenza di alcune specie rare. Bosco di conifere
    • camosci, marmotte
    • cappella Sant'Antonio, alpeggi
    • lago

Periodo di fruizione:

tarda primavera, estate.

Per il video 3D del sentiero "Lac de Chilet" visita il canale Youtube di Vivavda

Percorso medio

Lac de Vercoche

Itinerario piacevole in un ambiente molto selvaggio e isolato che conduce al meraviglioso lago di Vercoche nell'area del Mont Avic e del Mont Emilius. Partenza da Outre l'Eve. Vicino al lago è presente un piccolo bivacco. (comune di Champorcher)

  • Dislivello: 1.000 m
  • Tempo di percorrenza: 2h45
  • Segnavia: 3C, 4, 4F, 5, AV2

Cosa vedere:

    • panorama su Monte Rosa e Cervino
    • flora molto varia e interessante. presenza di alcune specie rare. Bosco di conifere
    • camosci, marmotte
    • lago e cascate
    • alpeggi

Periodo di fruizione:

mesi estivi. 

Per il video 3D del sentiero "Lac de Vercoche" visita il canale Youtube di Vivavda

Sentieri facili: percorsi che non presentano particolari difficoltà tecniche e dislivelli impegnativi. Possono essere affrontati interamente o per piccoli tratti, permettendo in entrambi i casi di entrare a contatto con la natura incontaminata scoprendone i ritmi, gli equilibri…

Sentieri medi: percorsi che possono essere affrontati in giornata, molto variabili quanto a dislivelli e difficoltà tecniche, permettono di raggiungere mete naturalistiche di grande effetto.

Sentieri lunghi: escursioni di più giorni che prevedono lungo il percorso la presenza di punti tappa e ristoro.

cartina Ambienti d'alta quota <br />della Vallée de l'Alleigne

SIC SIC IT1205100

Comune: Champorcher

Superficie: 1.102 ha

Altitudine: 1.230 ÷ 2.756 m s.l.m.

Stazione forestale competente:
Pont-Saint-Martin

VIVA consiglia i locali che appartengono alla rete “Saveurs du Val d’Aoste

Saveurs du Val d'Aoste