You need Flash player 8+ and JavaScript enabled to view this video.

Il vallone dei fiori e la città morta

Nel Vallone dell’Urtier vivono rare specie botaniche e la tipica vegetazione alpina, ma ciò che rende originale il trekking "Il vallone dei fiori e la città morta" è la visita a Colonna, villaggio minerario abbandonato situato a 2.390 metri di quota che rappresenta una testimonianza di archeologia industriale dal valore unico. Proprio da Colonna si potrà godere di una vista panoramica mozzafiato sul Gruppo del Gran Paradiso e del Monte Bianco.

Naviga nel sito e scopri di più sulle riserve naturali e i parchi della Valle d'Aosta: su Vivavda troverai le descrizioni dettagliate per ogni area naturalistica, i sentieri suggeriti, le attività e le strutture ecosostenibili che aderiscono al progetto. 

Segui Vivavda anche su Facebook e su Youtube

Download

  • Dove:

    Vallone dell’Urtier

  • Durata attività e periodo consigliato:

    Giornata intera
    Giugno - Settembre

  • N. di partecipanti e fascia d'età:

    Min. 8 Max 25 
    Dagli 8 ai 75 anni

  • Preparazione fisica e attrezzatura:

    Medio
    Attrezzatura da trekking e pic-nic

  • Professionalità coinvolte:

    Guida escursionistica naturalistica

Programma

ITINERARIO 1

Partenza: Gimillan 1.814 m slm (macchina propria, o bus da Cogne. Vedere orari ufficio del turismo)
Dislivello positivo: 685 m - Lunghezza: 4,5 km al villaggio minatori + 600 m al giacimento a cielo aperto. Tot a-r: 8.8 km.
Descrizione: Partenza dal villaggio Gimillan. Tutto l’itinerario è orientato a sud quindi soleggiato. Il panorama si estende dal massiccio del Gran Paradiso al Monte Bianco. Il sentiero con una pendenza media ripida attraversa prima un bosco di pino uncinato, incontra gli alpeggi di "Tarabouch" e di "Encieuseu", sale su una spalla glaciale e percorre la prateria alpina. Si arriva a Colonna la “città morta” si continua su un sentiero fino a Liconi, 2.495 m, dove il giacimento di magnetite è a cielo aperto.
Per il ritorno si potrà scegliere lo stesso itinerario, oppure seguire un sentiero che porta all’ultima galleria d’estrazione in funzione prima della chiusura della miniera. Il sentiero prosegue fino al villaggio di Montroz e successivamente raggiunge Gimillan.
Il pranzo al sacco è a cura d’ogni partecipante.

ITINERARIO 2

Per escursionisti
Partenza: Champlong (macchina propria, o bus da Cogne. Vedere orari uff.turismo.)
Dislivello totale: 794 m - Lunghezza tot: 14 km
Descrizione: l’itinerario parte dal piccolo villaggio di Champlong. Si costeggia il torrente Urtier e si attraversa il villaggio di Lillaz per raggiungere le bellissime cascate omonime. Si sale, superando un tratto mediamente ripido, al villaggio Gollies e dopo aver attraversato alcuni altipiani, si passa all’alpeggio Bouc e si arriva ad uno dei primi insediamenti umani della valle di Cogne: Crêt. Si prosegue sino all’alpeggio Gueula. Proseguendo in piano, si attraversa dapprima una grande spalla glaciale e si arriva , dopo aver incontrando diversi alpeggi, a Colonna. Il panorama sul massiccio del Gran Paradiso e della valle di Cogne è magnifico.
Pranzo al sacco a cura di ogni partecipante.

Informazioni


Guide della Natura di Cogne
Via Bourgeois, 33 - 11012 COGNE (AO) Valle d’Aosta - ITALIA
+39 0165 74835
info@cogneturismo.it
www.guidenaturacogne.net

Costi

15 euro a partecipante.
Cena, pernottamento, prima colazione e pranzo o pic-nic del secondo giorno, da saldare in rifugio.

Tempi e modalità di prenotazione

Presso l’associazione di riferimento almeno 5 giorni prima.

Comune:

Cogne

Altitudine:

2.390 m

Durata:

Giornata intera

Periodo:

Giugno - settembre

Attività:

Trekking