You need Flash player 8+ and JavaScript enabled to view this video.

Parco nazionale
Gran Paradiso

Più che un Parco, un Paradiso! Il Parco Nazionale Gran Paradiso, nato nel 1856 come riserva reale di caccia per salvare l'ultima colonia superstite di stambecco, nel 1922 è diventato il primo parco nazionale istituito in Italia. Abbraccia l'intero territorio che circonda il massiccio del Gran Paradiso, le vallate di Cogne, Valsavarenche e di Rhêmes, e le valli piemontesi Orco e Soana. Uno scenario così vasto dove, tra boschi di abeti rossi e larici, pascoli alpini, rocce e ghiacciai, è facile incontrare una ricca fauna. Stambecchi, camosci, caprioli, oltre a volpi, ermellini, lupi, almeno 40 specie di mammiferi. Ancora più in alto, l'Aquila reale e il Gipeto sorvolano questo Paradiso.
Una visita al Parco Nazionale del Gran Paradiso è un'occasione unica per vivere l'emozione di un incontro ravvicinato con qualcuno di questi magnifici abitanti delle Alpi. Da metà giugno a metà luglio, nella Valle di Cogne, a Valnontey, il giardino botanico alpino Paradisia, regala uno spettacolo di fioritura unico. La vastità del territorio offre tantissimi itinerari, dai più semplici ai più impegnativi, a seconda delle quote e delle zone.

Naviga nel sito e scopri di più sulle riserve naturali e i parchi della Valle d'Aosta: su Vivavda troverai le descrizioni dettagliate per ogni area naturalistica, i sentieri suggeriti, le attività e le strutture ecosostenibili che aderiscono al progetto. 

Segui Vivavda anche su Facebook e su Youtube

logo PNGP

Cosa fare

  • Trekking

    Tutti gli itinerari sono descritti nella sezione SENTIERI.

Scoprire l'area

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso accoglie tutti in tutte le stagioni. Luglio e agosto sono il periodo migliore per non perdere le fioriture d'alta quota. L'autunno tinge di colori i boschi e annuncia il periodo degli amori per i camosci. Mentre l'inverno bianco è ideale per le passeggiate con le racchette da neve, lo sci da fondo e l'alpinismo, con la fortunata probabilità di incontrare qualche animale di passaggio. La vastità del territorio offre tantissimi itinerari, dai più semplici ai più impegnativi a secondo delle quote e delle zone.

Sul sito ufficiale del Parco Nazionale del Gran Paradiso (www.pngp.it) sono disponibili precise indicazioni per un comportamento rispettoso dell’ambiente e per non incorrere in sanzioni.

Come arrivare

Parco Nazionale del Gran Paradiso: in auto

Per il versante valdostano si percorre l'autostrada A5, uscendo al casello di Aosta-ovest percorrendo la SS 26 e seguendo le indicazioni per le valli di Cogne, Valsavarenche e Rhêmes rispettivamente all'altezza di Aymavilles e Villeneuve.

Parco Nazionale del Gran Paradiso: in treno

Dalla stazione ferroviaria di Aosta si raggiunge il versante valdostano del Parco con mezzi pubblici.

Parco Nazionale del Gran Paradiso: in autobus

Le valli valdostane del Parco sono perfettamente servite dalle linee SAVDA: Aosta - Cogne, Aosta - Valsavarenche, Aosta - Rhêmes-Notre-Dame.

Codifica dell'accessibilità del sito

VIVA ha scelto di fornire a chiunque – giovane, adulto, anziano o diversamente abile – tutte le informazioni sui siti in modo da rendere autonomo il visitatore nella loro fruizione.
È stata quindi definita una “Codifica dell'accessibilità”.


Parco Nazionale del Gran Paradiso

Informazioni per raggiungere la località 2
Accessibilità dalle arterie principali 3
Parcheggi per disabili 2
Servizi igienici accessibili 1
Pannelli divulgativi 0
Pendenze (max 8%) 0
Larghezza percorso (min 90cm) 0
Fondo stradale 0
Zone di sosta ogni 10 m circa 0
Percorso messo in sicurezza 2
Manutenzione periodica 2

INDICAZIONI GENERALI VALORI (0 ÷ 3):
0 significa ASSENZA del parametro indicato
3 significa PRESENZA del parametro indicato, che si ritrova in condizioni ottimali
1 – 2 sono VALORI INTERMEDI: in linea generale indicano la presenza del parametro che si ritiene però suscettibile di miglioramento (1 è sufficiente, 2 vicino all’optimum)

Sentieri

Vedi sentieri :

VIVA suggerisce:

Percorso breve

Cascate di Lillaz

Itinerario circolare all'interno del Parco Nazionale del Gran Paradiso che conduce alle cascate di Lillaz (comune di Cogne).

  • Dislivello: 138 m
  • Tempo di percorrenza: 1h
  • Segnavia: 10-12-13L

Cosa vedere:

    • percorso geologico
    • melo più alto d'Europa per altitudine

Periodo di fruizione:

primavera, estate, autunno.

Per il video 3D del sentiero "Cascate di Lillaz" visita il canale Youtube di Vivavda

Percorso breve

Sentiero natura Montseuc

Il sentiero Natura di Montseuc si raggiunge con la telecabina. Lungo il percorso  ad anello che si snoda all'interno del Parco Nazionale Gran Paradiso sono presenti numerosi pannelli informativi sulla flora e sulla fauna dell'ambiente montano (Cogne)

  • Dislivello: 230 m
  • Tempo di percorrenza: 1h 30 m
  • Segnavia: 17-17A

Cosa vedere:

    • belvedere sulla valle di Cogne , sulla Valnontey e su Lillaz
    • Gran Paradiso
    • conifere e flora alpina

Periodo di fruizione:

primavera, estate, autunno.

Per il video 3D del sentiero "Sentiero Natura Montseuc" visita il canale Youtube di Vivavda

Percorso breve

Rhemes St. Georges - Mont Blanc

Sentiero all'interno del Parco Nazionale del Gran Paradiso che, con alcuni tratti ripidi, dalla frazione di Coveyrand raggiunge la casa di caccia a Mont Blanc percorrendo un bel bosco di pini uncinati e pini silvestri (Rhemes Saint Georges)

  • Dislivello: 970 m
  • Tempo di percorrenza: 3h
  • Segnavia: 3-3A-4

Cosa vedere:

    • stambecchi,camosci
    • casa di caccia
    • bosco di pino uncinato e pino silvestre

Periodo di fruizione:

primavera, estate.

Per il video 3D del sentiero "Rhemes St. George - Mont Blanc" visita il canale Youtube di Vivavda

Percorso lungo

Valnontey - Rifugio Sella - Tignet

Itinerario di traversata di due valli. Da Cogne, attraverso il Col du Loson, si giunge a Valsavarenche. La partenza è a Valnontey (Parco Nazionale del Gran Paradiso). Si percorre il sentiero che conduce al Rifugio Vittorio Sella e si prosegue nel vallone fino a giungere al Col du Loson. Dal Colle si scende nella Valsavarenche percorreno il vallone di Levionaz fino al villaggio di Tignet. (Cogne, Valsavarenche)

  • Dislivello: 1.660 m
  • Tempo di percorrenza: 9 h
  • Segnavia: 10-10B-18-AV2

Cosa vedere:

    • panorama su Monte Cervino, gruppo del Rosa, Vallone del Loson, Punta de La Rousse, Valnontey e Valsavarenche
    • camosci, stambecchi, marmotte
    • bosco di conifere e flora dei pascoli alpini

Periodo di fruizione:

luglio, agosto e settembre.

Per il video 3D del sentiero "Valnontey, Rifugio Sella, Tignet" visita il canale Youtube di Vivavda

Percorso lungo

Pont - Rif. Savoia - Colle Leynir - Vaudaletta - Thumel

Percorso lungo e molto panoramico all'interno del Parco Nazionale Gran Paradiso che attraverso il Col du Leynir congiunge la Valsavarenche a Rhemes Notre Dame. La partenza è a Pont. Si percorre il sentiero che costeggia la Dora di Nivolet incontrando il bellissimo pianoro di Nivolet. Si giunge all' omonimo lago e al sovrastante Rifugio Savoia. Dal rifugio il sentiero si dirige verso il Col de Leynir percorrendo una parte sul versante Piemontese. Dal colle si scende nel Vallone di Vaudalettaz costeggiando il torrente e giungendo a Thumel. (Valsavarenche, Rhemes Notre Dame)

  • Dislivello: 1.140 m
  • Tempo di percorrenza: 10 h
  • Segnavia: 3-3A-3B-3D-9-11

Cosa vedere:

    • laghi Rosset, Leynir, Nivolet
    • flora delle aree umide
    • panorama su Gran Paradiso
    • stambecchi, camosci, marmotte

Periodo di fruizione:

luglio, agosto e settembre.

Per il video 3D del sentiero "Pont - Rifugio Savoia - Colle Leynir - Vaudaletta - Thumel" visita il canale Youtube di Vivavda

Percorso medio

Valle di Cogne - Epinel - Nomenon Colle Trajo Epinel

Itinerario che da Epinel conduce al Grand Nomenon dove è presente il bivacco Mauro Gontier. NB: il bivacco è chiuso, prima di partire bisogna richiedere le chiavi. (Cogne)

  • Dislivello: 923 m
  • Tempo di percorrenza: 4 h
  • Segnavia: 5C-5D-27

Cosa vedere:

    • Grivola
    • stambecchi, camosci, marmotte
    • flora di pascoli alpini e boschi di conifere, Linnae borealis

Periodo di fruizione:

estate.

Per il video 3D del sentiero "Valle di Cogne - Epinel - Nomenon - Colle Trajo - Epinel" visita il canale Youtube di Vivavda

Percorso medio

Creton - Orvieille - Laghi Djouan

Piacevole itinerario immerso nella bellezza incontaminata della Valsavarenche. La salita al Lago Djouan merita assolutamente di essere percorsa per i panorami mozzafiato sul Parco Nazionale de Gran Paradiso e Ciarforon e per la bellezza dei pascoli della zona. Partenza da Creton (Valsavarenche)

  • Dislivello: 895 m
  • Tempo di percorrenza: 3h
  • Segnavia: 7-8-8A-8B-AV2

Cosa vedere:

    • lago Djouan
    • panorami su Gran Paradiso e Ciarforon
    • boschi di conifere e flora di pascoli alpini
    • casotto Parco Gran Paradiso (ex casa di caccia)
    • stambecchi, camosci, marmotte

Periodo di fruizione:

tarda primavera, estate.

Per il video 3D del sentiero "Creton - Orvielle - Laghi Djouan" visita il canale Youtube di Vivavda

Sentieri facili: percorsi che non presentano particolari difficoltà tecniche e dislivelli impegnativi. Possono essere affrontati interamente o per piccoli tratti, permettendo in entrambi i casi di entrare a contatto con la natura incontaminata scoprendone i ritmi, gli equilibri…

Sentieri medi: percorsi che possono essere affrontati in giornata, molto variabili quanto a dislivelli e difficoltà tecniche, permettono di raggiungere mete naturalistiche di grande effetto.

Sentieri lunghi: escursioni di più giorni che prevedono lungo il percorso la presenza di punti tappa e ristoro.

cartina Parco nazionale <br />Gran Paradiso

SIC SIC/ZPS IT1201000

Comune:

Superficie:

Altitudine:

Stazione forestale competente:

Attività nell'area

Outdoor Paradise: Valle di Cogne

Outdoor Paradise: Valle di Cogne
Trekking e notte in rifugio nella Valle di Cogne con degustazione da un produttore locale

Nei luoghi amati dal Papa santo

Nei luoghi amati dal Papa santo
Una giornata alla scoperta dei luoghi cari a Giovanni Paolo II

Tour all’ombra dei 4000

Tour all’ombra dei 4000
Le  cime più alte d’Europa, tra  paesaggi mozzafiato e natura senza confini

Con mamma e papà: weekend nel parco

Con mamma e papà: weekend nel parco
Un fine settimana alla scoperta dell’ambiente montano in compagnia di mamma e papà

Due giorni da ricercatore...

Due giorni da ricercatore...

Due giorni nel Parco nazionale Gran Paradiso per scoprire i segreti degli esperti della biodiversità.

I sentieri dei re

I sentieri dei re
Escursione tra colli e rifugi, fino a respirare l’aria dei 3.000 metri.

Attività per piccoli visitatori nel PNGP

Attività per piccoli visitatori nel PNGP
Le curiose animazioni nel Parco nazionale del Gran Paradiso

Tenera è la notte

Tenera è la notte
Una guida esperta vi condurrà al riconoscimento delle principali costellazioni, raccontando i miti e tutti i segreti dell’astronomia.

Genitori e bimbi alla scoperta del lupo

Genitori e bimbi alla scoperta del lupo
Tre esperienze da vivere in famiglia, coinvolgendo bambini piccoli e genitori.

Cinque rari gioielli

Cinque rari gioielli
Cinque giorni di escursioni nelle aree protette più significative e interessanti della regione.

Obiettivo parco

Obiettivo parco
Come unire la passione per la fotografia e quella per la natura? Diventando fotoreporter per un giorno.

Soggiorni bianchi

Soggiorni bianchi
Unire l’educazione all’ambiente all’attività sportiva, un modo divertente per imparare.